SportInPuglia

Iscrivi la tua associazione

Giulio Gaetani il campione di scherma conquista Torino

31 Lug 2020 | Cronaca Sportiva

  1. Home
  2. Magazine
  3. Cronaca Sportiva
  4. Giulio Gaetani il campione di scherma conquista Torino
La Puglia può vantare un campione del mondo fuori sede come Giulio Gaetani, fresco di medaglia d’oro alla Coppa del Mondo Under 20 di spada. Leccese purosangue e torinese d’adozione, il giovane schermitore ha esportato il made in Salento sulle pedane più prestigiose del panorama internazionale. Un successo giunto dopo sei podi conquistati in altrettante tappe dal classe 2000, che si sono svolte prima della diffusione della pandemia da coronavirus.Giulio Gaetani
Il momento della consacrazione è giunto solo pochi giorni fa, quando la federazione internazionale di scherma ha annunciato la vittoria di Gaetani. I trionfi del giovane talento affondano le loro radici presso l’Accademia di Scherma Lecce
 del maestro Paolo Cazzato. Palestra in cui un giovanissimo Gaetani iniziò a muovere i primi passi in pedana dodici anni fa. “Mi sono innamorato di questo sport dopo aver visto all’opera Mattia Tagliariol alle Olimpiadi di Pechino 2008 – racconta Gaetani. Ero ancora un bambino quando i miei genitori mi iscrissero all’Accademia di Scherma Lecce, e da allora non ho più smesso di praticare questo bellissimo sport”.



Dopo l’apprendistato in terra leccese, l’atleta forgiato dagli insegnamenti di maestro Cazzato, proseguì il suo percorso di crescita nel 2013 presso il Club Scherma Taranto del tecnico Camilo Barrientos. A distanza di appena un anno è giunse il grande salto all’Accademia Scherma Marchesa di Torino dove Gaetani iniziò ad aprire con regolarità la bacheca dei trofei. “A Torino ho conquistato la Coppa Italia Cadetti Under 17 ad appena 15 anni – prosegue -. Poi ho ottenuto un bronzo individuale e un oro di squadra agli Europei. Tra i successi di maggiore prestigio annovero anche la vittoria del circuito europeo Under 17, che mi permise di piazzarmi al primo posto del ranking europeo. Ho la fortuna di essere allenato dal tecnico Dario Chiadiò della Accademia Marchesa, nonché braccio destro del commissario tecnico italiano”. I motivi per il quali Gaetani ha lasciato la sua terra per trasferirsi in Piemonte sono figli di ragioni precise, che il leccese non ha celato: “Purtroppo in Puglia il movimento della scherma non è all’altezza del settentrione. Per competere a certi livelli i giovani schermitori sono costretti a trasferirsi per compiere il salto di qualità. Già dagli Under 14 in poi le differenze sono lampanti. Proprio per questo motivo tra i miei sogni nel cassetto c’è il desiderio di aprire una grande associazione a Lecce per dare vita ad un movimento nuovo che possa dare nuova linfa alla scherma pugliese”. Ad appena 20 anni Giulio Gaetani ha le idee chiare anche sull’immediato futuro: “Il sogno di ogni atleta è quello di partecipare alle Olimpiadi e mi auguro di un giorno di arrivarci. Sono ancora molto giovane e i margini di miglioramento sono tanti. Tra gli schermitori italiani ammiro Andrea Santarelli, perché è il più tecnico e completo nella specialità della spada. Quindi spero di impormi anche tra gli Assoluti per puntare ai massimi livelli del panorama mondiale”.

Giulio Gaetani





Ph: Giulio Gaetani

Paolo Conte



Articoli Correlati

Regata EST105 Bari-Montenegro

Regata EST105 Bari-Montenegro 2022

La Regata EST105 Bari-Montenegro è giunta alla XV^ edizione. L’evento è organizzato dall’associazione Amici della Vela Puglia, in collaborazione con il CUS BARI, in partnership con Portonovi Yacht Club e con il sostegno dell’agenzia regionale per il turismo, Pugliapromozione.