SportInPuglia

Iscrivi la tua associazione

Il secondo stage del sud di Hockey in-line si svolge a Bari

5 Set 2019 | Cronaca Sportiva

  1. Home
  2. Magazine
  3. Cronaca Sportiva
  4. Il secondo stage del sud di Hockey in-line si svolge a Bari
Dal 5 all’ 8 settembre 2019 si terrà a Bari il secondo stage del sud di hockey in-line.
Stage fortemente voluto dall’ A.s.d Rollin’ Skate Hockey Bari (unica realtà in Puglia e Bari) e la squadra professionistica che milita nel campionato di Serie A – Cittadella Hockey (Veneto). 
Il primo stage si è tenuto a Bari nel 2017, riscontrando un discreto successo. 
L’evento è pensato, allora come ora, come evento di aggregazione e condivisione con realtà vicine alla nostra regione; come per esempio il Molise, che prenderà parte con all’A.s.d. Keramin Hockey in-line.  
In Italia soprattutto al nord, si svolgono molti stage, purtroppo le difficoltà logistiche e le distanze impediscono a squadre e atleti di partecipare. Da queste “difficoltà” nasce la collaborazione tra A.s.d Rollin’ Skate Hockey Bari e il Cittadella e il suo staff. 
Il coach del Cittadella Mauro Pierobon dice: “Portiamo in Puglia e al Sud tutta la nostra esperienza, vogliamo mettere a disposizione delle A.s.d. tutto quello che abbiamo imparato in passato da altre realtà è quello che siamo diventati oggi. Vogliamo mettere a loro disposizione tutta la nostra esperienza come organizzare allenamenti, come poter gestire una A.s.d. e come diventare nel tempo una squadra affermata e rispettata da tutti”. Inoltre, aggiunge Pierobon:”Senza nessuna presunzione, ma in Italia dovrebbero esserci tante A.s.d. come la nostra disponibili a portare in giro, da nord a sud, la loro esperienza e il voler far sviluppare questo sport”. Lo stage sarà seguito anche da altri professionisti come Luca Covolo attualmente coach e giocatore del Cittadella, Marco Belloni– portiere del Cittadella – si occuperà di allenare i portieri, e Tommaso Tornigiovane promessa del Cittadella, a soli 16 anni milita già in Serie A. Ci auguriamo che un giocatore cosi giovane e brillante sia da stimolo a tutti i giocatori che parteciperanno. Nicola De Stefanocoach e allenatore dell’A.s.d. Rollin’ Skate Hockey Bari dice: “Questo stage è una manna dal cielo per noi, perché è stato pensato sia per gli allenatori sia per i giocatori che devono imparare e continuare il percorso intrapreso durante le attività dello stage. 
Io personalmente- continua De Stefano- ho partecipato a molti stage sia come spettatore sia in qualità di allenatore e quello che ho notato è che questi stage sembrano essere poco costruttivi sia per la crescita sia degli atleti sia degli allenatori. Questo l’ho riscontrato personalmente sui miei giocatori che hanno svolto il loro compito durante lo stage, senza portarsi nulla a casa. Situazione non molto bella. “Io penso che in tutti gli stage, chi fa parte dello staff deve insegnare i giocatori formare gli allenatori su come poter continuare gli allenamenti con le rispettive squadre. 
Concludo dicendo che la F.I.S.R – Federazione Italiana Sport Rotellistici deve mettere a disposizione anche lo staff tecnico per tutte le regioni al fine di far crescere il movimento dell’hockey in-line e supervisionare e rilevare i giocatori di spicco, per poter dare sempre nuova linfa vitale alla Nazionale(fino ad oggi attingono sempre con giocatori presi in prestito dal Hockey sul ghiaccio), cosa dal mio punto di vista molto deleteria. La nostra federazione deve fare come le altre federazioni sportive e girare l’Italia con l’obiettivo di far crescere al meglio tutti gli sport e di accrescere i tesserati. 

Redazione

Articoli Correlati