SportInPuglia

Iscrivi la tua associazione

Migliori calciatori pugliesi in attività: Attaccanti

11 Giu 2020 | Racconti

  1. Home
  2. Magazine
  3. Approfondimenti
  4. Racconti
  5. Migliori calciatori pugliesi in attività: Attaccanti
Da chi sarebbe composta un’ipotetica Rappresentativa Regionale Pugliese di calcio
Lo abbiamo cercato di capire attraverso un reportage sui migliori calciatori della nostra regione in attività. Ruolo per ruolo, abbiamo scovato le eccellenze calcistiche della Puglia che in questo momento calcano i terreni di gioco italiani e internazionali, appuntando circa un centinaio di nomi.
Si comincia dunque con la lista degli attaccanti: ne abbiamo selezionati 20, ma saremo lieti di accettare vostre proposte e suggestioni. Scrivete sui nostri canali social quali sono i vostri preferiti o suggeriteci altri nomi che abbiamo omesso o dimenticato. Alla fine del reportage stileremo una speciale Top 11 dei giocatori pugliesi in attività nel 2020.
 
Gli imprescindibili
ROBERTO INGLESE, 28, PARMA (Lucera, FG)

FRANCESCO CAPUTO, 32, SASSUOLO (Altamura, BA)

FILIPPO FALCO, 28, LECCE (Pulsano, TA)

GRAZIANO PELLÈ, 34, SHANDONG LUNEND (San Cesario, LE)

Roberto Inglese - Rappresentativa Regionale Pugliese Ciccio Caputo - Rappresentativa Regionale Pugliese
Filippo Falco - Rappresentativa Regionale Pugliese Graziano Pelle - Rappresentativa Regionale Pugliese
 

Sono quattro i nostri attaccanti imprescindibili, a cominciare da Roberto Inglese da Lucera (Fg). L’ultima stagione nel Parma è stata costellata da infortuni ma le sue qualità sono indiscutibili: boa d’area di rigore, ideale per proteggere il pallone e attirare su di sé le difese avversarie, è però anche dotato di discreta tecnica, soprattutto nei colpi di testa.
Chi invece sta confermando gli ottimi numeri già visti la stagione scorsa è Ciccio Caputo da Altamura (Ba). Il 32enne del Sassuolo è forse giunto tardi a calcare i palcoscenici prestigiosi della Serie A, ma è già a quota 13 gol in stagione ed è uno dei titolarissimi di mister De Zerbi.
Anche Filippo Falco da Pulsano (Ta) quest’anno si gioca tutto nel Lecce. A 28 anni, infatti, il suo talento era rimasto praticamente inesploso sui campi della serie B, mentre adesso i giallorossi contano decisamente sul suo sinistro magico per ottenere la permanenza in A.
Di Graziano Pellè da San Cesario (Le), invece, si sa già tutto. L’ex nazionale azzurro sta concludendo la sua carriera in Cina allo Shandong Lunend, dove è tuttora il calciatore italiano più pagato al mondo. La sua esperienza e i suoi gol, comunque, non potrebbero mancare in una ipotetica rappresentativa regionale pugliese.




 
Gli incalzanti
MIRKO CARRETTA, 29, COSENZA (Gallipoli, LE)
 
ANTHONY PARTIPILO, 25, TERNANA (Bari)
 
COSIMO CHIRICÒ, 28, MONZA (Mesagne, BR)
 
LEONARDO PEREZ, 30, VIRTUS FRANCAVILLA (Mesagne, BR)
 
DANIELE VANTAGGIATO, 35, TERNANA (Brindisi)
 
MAIKOL NEGRO, 32, LECCO (Lecce)
 
PIETRO CIANCI, 24, CARPI (Bari)
 
ALESSANDRO GATTO, 26, BISCEGLIE (Taranto)
 
FRANCESCO SALVEMINI, 23, MONOPOLI (Andria)
 
Il primo ad incalzare i quattro imprescindibili è Mirko Carretta da Gallipoli (Le). In forza al Cosenza in Serie B, è un’ala non molto prolifica ma assai veloce e dinamica in grado di sfornare buoni assist per le punte. Per gli altri bisogna purtroppo scendere di un’ulteriore categoria e arrivare in Serie C, dove spiccano anzitutto i nomi di Anthony Partipilo da Bari Mino Chiricò da Mesagne (Br). Entrambi considerabili seconde punte o esterni, il primo si è messo particolarmente in luce nonostante la stagione così e così delle Fere che non sono riuscite ad “ammazzare il campionato” come da pronostico. Impresa invece riuscita al Monza di Chiricò che, anche grazie alla campagna acquisti faraonica per la categoria targata Berlusconi e Galliani, pare abbia ormai staccato il pass per la B. Merito anche del mancino mesagnese, che con le sue 7 reti in 21 presenze è stata un’ottima freccia all’arco di mister Brocchi. Attenzione anche a Leonardo Perez, italo-argentino anche lui di Mesagne (Br): in carriera ha ottenuto meno di quanto abbia meritato e alla Virtus Francavilla stava facendo faville.
Alle loro spalle, un duo di comprovata esperienza composto da Daniele Vantaggiato da Brindisi e Maikol Negro da Lecce. Entrambi veterani della categoria – ma il primo ha vestito in carriera altre prestigiose maglie come quelle di Bari, Torino, Parma, Bologna – in questa stagione hanno dato il loro contributo a Ternana e Lecco pur dovendo fronteggiare una folta concorrenza che ne ha limitato il minutaggio.
Chiudiamo con un trio forse meno conosciuto ma altrettanto interessante. Pietro Cianci da Bari ha dovuto sgomitare tra Teramo e Carpi per ritagliarsi i suoi spazi; Alessandro Gatto da Taranto non è riuscito a salvare il Bisceglie nonostante 6 reti e 3 assist; Francesco Salvemini da Andria tornerà al Potenza dopo il prestito a Monopoli carico di buoni auspici.



 
Gli outsider
 
GIUSEPPE TEDESCO, 24, FOGGIA (Altamura, BA)
 
VITO LEONETTI, 26, MATELICA (Bari)
 
GIUSEPPE GENCHI, 34, TARANTO (Bari)
 
LUIGI DELLA ROCCA, 35, SASSO MARCONI (Brindisi)
 
ANTIMO IUNCO, 35, svincolato (Brindisi)
 
Per trovare degli outsider dobbiamo scendere addirittura in Serie D, seppur in piazze prestigiose. A cominciare da Taranto, dove troviamo bomber Beppe Genchi da Bari, e proseguendo a Foggia, dove Giuseppe Tedesco da Altamura (Ba) stava provando a riconquistare la fiducia di Ninni Corda in seguito a una lunga squalifica. Stupiscono, invece, i numeri di Vito Leonetti da Bari nel Matelica (detentore della Coppa Italia Dilettanti): 15 gol e 5 assist in 23 presenze accendono i riflettori su di lui, prenotandogli probabilmente un posto in categorie superiori. Chi quelle categorie le ha calcate per tanti anni invece, sono i brindisini Luigi Della Rocca – attualmente al Sasso Marconi – e Antimo Iunco – attualmente svincolato: vecchie glorie del calcio pugliese che ancora non hanno dimenticato come si spinge un pallone in rete.
 
Gli underdog
ALESSANDRO AVANTAGGIATO, 20, TARANTO (Lecce)
 
GIACOMO MANZARI, 19, SASSUOLO (Bari)
 
Segnaliamo, infine, anche due giovanissimi underdog: Alessandro Avantaggiato da Lecce Giacomo Manzari da Bari. Il primo è attualmente in prestito a Taranto dove osserva e impara proprio da bomber Genchi, mentre il secondo è la punta di diamante della dorata cantera del Sassuolo di Turrini (7 gol in 11 presenze).
 
Quali di questi attaccanti convochereste nella vostra rappresentativa regionale ideale? Quali invece non sono stati inseriti pur essendo meritevoli? Segnalatecelo sui nostri canali social prima del prossimo appuntamento col nostro reportage sui migliori calciatori pugliesi in attività in cui passeremo in rassegna i centrocampisti: ne abbiamo scelti ben 30.
Segnalati da voi

MATTIA PERSANO, a, 24, RIETI (Galatina, LE)

Mattia Persano - Rieti - Migliori giocatori pugliesi

Ci avete segnalato Mattia Persano da Galatina (Le), sparito un po’ dai radar dopo la rescissione contrattuale col Lecce nel 2019. Una sufficiente stagione ad Arezzo aveva portato questa punta centrale di 187cm addirittura nella Serie A rumena, all’Hermannstadt, ma con scarsissima fortuna. Da lì il rientro in Italia, al Rieti in C, dove però non ha trovato la continuità che cercava.

 
Luca Brindisino

Articoli Correlati